Rilevabilità del dispositivo VBT Vitruve

Index

In questo articolo presenteremo i punti chiave dello studio pubblicato sulla rivista Journal of Strength and Conditioning Research (2019).

L’obiettivo di questo studio era quello di confrontare la rilevabilità e la validità di sette dispositivi disponibili sul mercato per misurare la velocità di movimento durante l’esercizio di panca.

Ha anche studiato la variabilità nelle misurazioni che si sono verificate nei dispositivi tra diverse ripetizioni.

Due sessioni di test sono state completate con un campione di quattordici uomini. Tutti conoscevano il movimento della panca e non avevano alcun tipo di infortunio muscoloscheletrico.

Due sessioni sono state eseguite con una differenza di 48-72 ore tra loro.

Nella prima sessione è stato determinato il One Rep Max (1RM) e nella seconda sessione sono state eseguite tre ripetizioni con cinque carichi con i seguenti percentuali: 45-55-65-75-85%.

I valori più bassi sono stati scartati, poiché erano di poco uso nella pratica reale, e i valori più alti sono stati anche scartati per non distorcere la tecnica di esercizio a causa della fatica.

La velocità media è stata presa come misurazione contemporaneamente con tutti i dispositivi. Sono stati misurati:

  1. Trasduttore di velocità lineare (T-Force)
  2. Trasduttori di posizione lineare (Chronojump e Speed4lift) NOTA IMPORTANTE: l’encoder Speed4lifts è ora l’encoder VITRUVE, abbiamo appena cambiato il nome, ma il prodotto, l’hardware e il modo in cui viene misurato è identico al 100%.
  3. 1 sensore ottoelettronico basato su una fotocamera (Velowin).
  4. 1 applicazione per smartphone (PowerLift app (ora si chiama My Lift))
  5. 2 unità di misurazione inerziale (Push band accelerometer e Beast sensor accelerometer)
  6. 1 sistema di rilevamento del movimento ottico (Trio-OptiTrack) come Gold Standard.

 

Nell’immagine seguente viene riunita una rappresentazione della raccolta dei dati insieme a tutti i dispositivi ordinati dal più al meno affidabile.

 

L’eteroschedasticità dei risultati è stata anche studiata. Ciò significa il valore di variabilità di ogni dispositivo.

È stato osservato che, sebbene tutti i dispositivi presentino sempre un errore, solo nelle misurazioni con Vitruve l’errore nei dati non era variabile.

Ciò significa che ha sempre prodotto dati coerenti, nello stesso contesto, cosa molto importante nell’allenamento basato sulla velocità, dove una piccola variazione sulla velocità può cambiare il nostro One Rep Max e affaticare molto.

È stata osservata una perfetta associazione tra Trio-optiTrack e i diversi dispositivi. Intervallo del coefficiente di correlazione di prodotto momento di Pearson (r) = 0,947-0,995; P <0,001) Ad eccezione di Beast Sensor (r = 0 , 765; P <0,001).

Questi risultati suggeriscono che i trasduttori lineari di velocità/posizione, i sistemi ottoelettronici basati sulla fotocamera e l’applicazione per smartphone potrebbero essere utilizzati per ottenere misurazioni di velocità accurate per movimenti lineari limitati.

D’altro canto, i dispositivi indossabili basati sugli accelerometri (unità di misura inertiale) utilizzati in questo studio erano meno affidabili e validi per misurare la velocità della barra.

Come conclusione finale, gli autori stessi con questi risultati suggeriscono che sia questo dispositivo, Vitruve, il più adatto per misurare la velocità di esecuzione a causa della sua elevata precisione, facilità d’uso e prezzo accessibile.

Ottieni la ricerca sull’affidabilità

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Latest posts by administratorvitruve (see all)
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

GUIDE VBT

ULTIMI POST

AUTORI IN EVIDENZA

Ottieni gratuitamente la guida VBT!

*

GUIDA VBT GRATUITA

*